Amberd

Tornare alla Pagina Principale


Amberd 1: La Storia. Legenda

La Storia

In questo sito paleolitico gia' nell'eta' del Bronzo fu costruita la piazzaforte di Urartu' (urartese), anche per le caratteristiche naturali del luogo. Era uno dei piu' importanti avanposti militari del regno armeno. La fortezza di Amberd fu soprattutto famosa nell'epoca romana e cristiana, quando il castello attuale fu cosruito, allargato e ricostruito in epoche successive.

Alcune fonti affermano che la fortezza ed alcuni tratti delle mura furono costruiti nel 7˚ secolo, durante il regno dei Kamsarakan (l'era delle invasioni arabe), quando Amberd era la sede estiva dei re.

Uno dei politici e scienziati armeni piu' famosi del medioevo, Grigor Maghistros Pahlavuni (fu anche prete nella citta' di Ani), in una delle sue lettere (intorno al 1050) dice che agli inizi del 10˚ secolo la fortezza e le costruzioni vicine appartenevano ai potenti principi Pahlavuni. La dinastia dei Pahlavuni gareggiava con quella dei Bagratuni e, per un periodo, i Katholikos armeni venivano eletti tra i rappresentanti di questa dinastia. Amberd divenne la loro sede quando Vahram Pahlavuni, nel 1026, costrui' la chiesa (come testimonia l'iscrizione custodita sull'entrata nord). Vahram fortifico' il complesso con spesse mura e aggiunse tre torri dal lato della gola del fiume Arqashen. Negli anni 1070 i selgiuchidi conquistarono Amberd e la trasformarono in una base militare.

Il periodo del dominio dei Pahlavuni fu pieno di avvenimenti burrascosi: I selgiuchidi, che avevano invaso l'Armenia, conquistarono la fortezza e la trasformarono in una base militare; piu' tardi fu conquistata dai bizantini, per poi essere riconquistata ancora una volta dai selgiuchidi. Nel 1196 i soldati armeno-georgiani del re Orbelian e della regina Tamara (risiedenti in Georgia), sotto la guida del generale Zakare' Zaccarian, liberarono la fortezza. Da allora la fortezza venne donata ai Zaccarian. I Zaccarian liberarono quasi tutto il territorio armeno, per cui segui' un periodo di pace e di prosperita' e in molti luoghi vennero costruiti e ingranditi monasteri, chiese e castelli. Nei secoli 12˚-13˚ Amberd si doto' di robuste mura e torri semicircolari, mentre il castello e le altre costruzioni vennero restaurati.

Nel 1215 Amberd divento' il centro amministrativo dei Vachutian (procuratori dei Zaccarian). Nel 1236 i mongoli conquistarono e rasero al suolo la fortezza, che alla fine del 13˚ secolo, venne restaurata da parte dei Vachutian. Vache' Vachutian e sua moglie, Mamakhatun, svilupparono attivita' in favore dei monasteri di Tegher, Saghmosavanq e Hovannavanq che si trovavano nei dintorni della fortezza.

La grande fortezza fu abbandonata e perse definitivamente la sua importanza alla fine del 14˚ secolo (l'era di Tamerlano) fino ai primi scavi del 20˚ secolo che si realizzarono nell'area della fortezza. Negli anni 70 furono effettuati lavori di restauro principalmente a favore della chiesa. Dal 2004 cominciarono lavori di restauro e di consolidamento. Nonostante cio' il castello e la fortezza rimangono monumenti altamente pericolosi.

 

Legenda

1. Le Mura
2. L'Entrata Nord
3. L'entrata Nord-Ovest
4. Il Castello
5. L'Entrata del Castello
6. Il Serbatoio dell'Acqua della Fortezza
7. La Cappella
8. Le Terme
9. La Chiesa di S. Astvazazin
10. Resti delle Mura e di diverse costruzioni nella