Areni

Tornare alla Pagina Principale


Areni 1: Areni. La Vinificazione. Areni, passeggiata vinicola

 Areni

Areni e' un villaggio sulla sponda del fiume Arpa che si trova dove il fiume inizia la sua discesa verso le spianate di Nakhijevan. Alcuni credono che Areni fu fondata da parte di Noe' e dai suoi figli che coltivarono la terra e piantarono la prima uva. Durante gli scavi furono scoperti reperti dell'eta' del bronzo, del ferro e dell'eta' ellenica, tra questi alcune grandi brocche d'argilla che venivano usate nella vinificazione. Fu scoperto anche un altare pagano che, secondo l'iscrizione greca che l'altare stesso porta su di se', risale al 163. L'iscrizione testimonia anche che il tempio che una volta vi era costruito fu dedicato alla “Dea di Olimpos” da un soldato romano Aemilius Ovalis che fu un membro della 15˚ legione. Questa legione era conosciuta col nome “Apollinaris”, in onore del dio Apollo.

Areni, dal 114, fu protettorato dei romani, quando l'imperatore di Roma Traiano conquisto' il regno armeno. Il predominio romano continuo' fino alla loro sconfitta nella battaglia della citta' siriana di Barbalissos del 253.

La Vinificazione

Gli storici romani, nelle loro opere, ricordano l'esportazione del vino armeno quasi in tutti i paesi del mondo antico. Nelle iscrizioni cuneiformi urartesi se ne ricorda l'alta qualita' gia' nell'8˚ secolo a.C. Sulla collina Karmir (Rosso) fu scoperta una cantina antica di 2500 anni.

Lo storico greco del 5˚ secolo a. C. Senofonte, nella sua opera “Anabasis”, ricorda il vino armeno:

<<Dentro c'erano provviste di grano,di orzo e di ortaggi, e nei grandi meravigliosi recipienti si faceva vino dall'orzo (forse birra)... Questa bevanda preparata senz'acqua era molto forte, per alcuni  un profumo delizioso anche se bisogna ancora abituarsi al gusto>>.

Nel medioevo il vino armeno arrivo' in Europa. In un documento si ricorda che gli amministratori del re di Lituania comprarono vino armeno per il palazzo reale di Vilnius. Le vigne vennero abbandonate dopo l'emigrazione coatta verso Isfahan (1604). Cio'  le specie piu' resistenti dell'uva si conservarono fino al 19˚ secolo quando si riprese la loro coltivazione.

Areni, passeggiata vinicola

Negli anni 1990 furono creati nuovi terreni per la produzione di vino e, anche se i vitigni sono nuovi hanno gia' fama internazionale, soprattutto i tipi Areni Maran, Areni Gedeon e Areni “Paesino” che indubbiamente possono essere paragonati ai vini italiani da tavola.