Via della Seta: Monastero di Kobayr

Tornare alla Pagina Principale


Via della Seta 2: Monastero di Kobayr. Legenda

Monastero di Kobayr

Nel territorio furono scoperti alcuni reperti dell'era del ferro e del bronzo altri, invece, risalgono all'era del rame.

Il nome “Kobayr” e' formato dalla radice georgiana “kob” e dall'armena “ayr” (significa “grotta”); sulle colline vicine ci sono tante grotte da cui il nome del sito.

La storia di Kobayr e' strettamente legata alle dinastie piu' famose dell'Armenia medievale: ramo armeno dei Kyurikyan, Bagratuni e Zaccaryan. Quest'ultimi, nel 13˚ secolo, portarono in Armenia congregazioni calcedonesi che portavano un nuovo stile architettonico ricco di affreschi per l'interno delle chiese. A Kobayr visse' ed opero' Davit Kobayrezi (storico del 12˚ secolo). Vardan Arevelzi ed altri storici scrivono che il monastero di Kobayr nella meta' del 13˚ secolo fu un centro culturale importante.

L'entrata principale (6) del complesso da' l'impressione di una “galleria” somontata da torri circolari. La chiesa principale e' la Katoghike' (1) del 12˚ secolo con, ad una navata, attualmente semidistrutta. L'entrata principale aveva inizialmente una cornice decorata, la facciata della chiesa aveva cornicioni decorati con rosette, simboli geometrici ed altre decorazioni. La chiesa aveva anche splendidi affreschi che si conservano fino ad oggi.

Gli affreschi dell'abside sono su tre livelli. La Santa Madre del Signore e gli arcangeli stanno sopra, l'ultima cena del Signore (Eucarestia) e' al centro e sotto ci sono figure di santi. Sono rappresentati anche dei profeti. Ci sono affreschi (sempre su tre livelli) anche nella cappella, come la composizione “Deissus”, “Eucarestia”, i vescovi e ritratti di benefattori sul muro occidentale e sulla parte inferiore del muro nord.

Ad est della chiesa Katoghike', sulla cima della rocca, fu eretta la piccola chiesa di Mariamashen (2), ora semidistrutta, che e' la piu' antica di quelle conservate nel complesso monastico. Come testimonia l'iscrizione dell'entrata la chiesa fu costruita nel 1171 su commissione della principessa Mariam, figlia del re Kyurike' 2˚.

A nord della chiesa Katoghike', nel centro del complesso si trova il campanile-mausoleo (3). E' una costruzione rettangolare la cui abside orientale prende tutto l'estensione del muro. Secondo l'iscrizione georgiana conservata sul muro sud, Mkhargrzeli, figlio dell'Amirspassalar Shahnshah, e sua moglie Vaneni commissionarono la costruzione di questa costruzione che risale al 1279.

Andando dal campanile verso occidente incontriamo il refettorio semidistrutto (4) del 13˚ secolo. E' un salone rettangolare dal quale sono conservate solo le mura e una parte del tetto.

Dal refettorio verso nord si trovano la galleria e i resti della chiesa (5) del 12˚ secolo ad una navata e con il tetto. Vicino alla chiesa e' costruita una cappella con il tetto a volta.

 


Legenda

1. Katoghike'
2. Mariamashen
3. Campanile-mausoleo
4. Refettorio
5. Chiesa del 12˚ secolo
6. Porta principale del 12˚ secolo