Matenadaran

Tornare alla Pagina Principale


Matenadaran 1: Biblioteca dei manoscritti

Matenadaran (biblioteca dei manoscritti)
dedicato a Mesrop Mashtoz

Il Matenadaran e' un museo di manoscritti antichi ed Istituto di ricerche scientifiche. Un centro ricco di collezioni uniche ed originali, che oggi e' diventato uno dei simboli dell'Armenia. Porta il nome del prete Mesrop Mashtoz che nel 405 creo' l'alfabeto armeno.

Mesrop Mashtoz creo' anche la collezione dei manoscritti armeni del catholicossato di Echmiazin, centro della Chiesa Armena, che passando per le numerose tentazioni dei secoli, vivendo vittorie e sconfitte periodiche, per circa un millennio e mezzo rimase legato al catholicosato armeno. Nel 1920 il Matenadaran di Echmiazin divenne statale, nel 1939 fu trasferito nella capitale Yerevan e nel 1959 con la decisione del governo d'Armenia il Matenadaran divenne Istituto di ricerche scientifiche.

Il Matenadaran e' una delle piu' ricche biblioteche di manoscritti del mondo con circa 17.500 manoscritti che includono quasi tutti i settori della cultura, scienza antica e medievale armena: storia, geografia, grammatica, filosofia, legge, medicina, matematica, cosmologia, calendaristica, alchimia, letteratura, storia dell'arte, miniatura, musica, letteratura tradotta ecc. Per la scienza mondiale sono di un valore unico quelle traduzioni i cui originali andarono perduti, e che entrarono tra i tesori mondiali tramite le traduzioni conservate in Matenadaran.

Tranne i manoscritti armeni che formano la parte principale della collezione di Matenadaran qui si conservano anche manoscritti in arabo, persiano, greco, assiro, latino, antico slavo, etiopico, indiano, giapponese e in altre lingue.

 

Il testo e' fornito dall'Istituto Mesrop Mashtoz di antichi manoscritti.
 

Share |