Matenadaran

Tornare alla Pagina Principale


Matenadaran Stand 2: Lato 4. Miniature

La scuola di Vaspurakan e del lago Van (14˚-16˚ ss.) presenta una direzione unica nella miniatura armena. Le miniature di Vaspurakan sono ricche di composizioni di antica tradizione pittorica. Per queste miniature e' caratteristico lo stile decorativo della grafica, la pittura piatta, la mancanza del colore del sottofondo, la convenzionalita' nel pitturare le figure umane e gli oggetti. Lo scopo principale degli artisti era la riproduzione del significato del tema, il modo di presentare i racconti evangelici.

L'arte della miniature continuo' ad espandersi e svilupparsi anche nelle comunita' della diaspora armena, in particolare in Crimea, Costantinopoli, Tbilisi, Nuova Giulfa. Piu' tardi, nei secoli 18˚-19˚, la miniatura cesso' di essere il settore guida, il che e' dovuto all'estensione della stampa, allo sviluppo dell'arte dell'incisione cosi' come alla tecnica nel fare I ritratti.

Miniature

10. Risurrezione e Ascensione,
Vangelo, anno 1319, artista:
Vardan,Matenadaran, MS.
7456, pg. 8a
11. Quattro evangelisti, Vangelo,
anno 1338, artista: Melchisedek,
Matenadaran, MS.4813, pg. 5b
12. Le nozze di Cana, Vangelo,
anno 1391, artista: Zerun,
Matenadaran, MS. 8772, pg. 7a
 

Il testo e le immagini sono forniti dall'Istituto Mesrop Mashtoz di antichi manoscritti.
 

Share |