Yegheghis

Tornare alla Pagina Principale


Yegheghis 3: Cimitero ebraico

Svegliatevi e cantate con esultanza voi che state nella polvere (Is. 26,19)

Il cimitero che si trova davanti a voi appartiene alla comunita' ebraica che abitava in Yegheghis nel 13˚-14˚ secolo. In Armenia non ci sono fatti storici registrati che riguardino questa o altre comunita' ebraica. Nel cimitero sono conservate quasi quaranta pietre tombali e circa una trentina, trovate nei territori vicini venivano utilizzate per altri scopi.10 pietre tombali contengono iscrirzioni cuneiformi in ebraico e in aramaico.

Le iscrizioni contengono composizioni letterarie, poesie di carattere etnico-religioso con temi biblici ed espressioni prese dal Talmud che venivano utilizzate durante i funerali tradizionali ebraici. Alcuni dei nomi dei defunti erano molto diffusi tra gli ebrei che abitavano in Iran, e questo testimonia che probabilmente la comunita' ebraica del villaggio di Yegheghis ha un'origine iraniana.

I dati scolpiti sulle pietre tombali vengono riportati secondo la cronologia. L'elenco dei dati piu' antichi, dei quali si servivano le comunita' ebraiche d'oriente, risale al 331 a. C. Nei dintorni si incontrano pietre tombali molto antiche che non hanno data. La pietra tombale piu' antica e' datata 1266 e la piu' recente e' del 1346. Quindi il cimitero ha funzionato minimo 80 anni. Cosi' come e' misteriosa l'origine dei ebrei nel villaggio di Yegheghis cosi' sono le circostanze della sparizione della comunita'.

Il restauro delle reliquie e dei frammenti del cimitero e la loro idonea presentazione ai visitatori e' diventato per noi un modo per ricordare l'antica comunta' ebraica che per lunghi anni ha vissuto tra noi.

Nel 2000-2003 la spedizione armeno-ebraica sotto la guida del prof. Michael I. Stone e di Davide Amit realizzo' scavi nel territorio del cimitero. La valorizzazione del luogo e l'iniziativa dei lavori fu fatta dal vescovo Mons. Abraham Mkrtchyan, capo della diocesi della Chiesa Armena Apostolica di Syunik, con l'aiuto e il patrocinio del Ministero della Cultura della Repubblica dell'Armenia.

Dall'11 al 17 di maggio del 2009 il luogo e' aperto per il pubblico.

Come giorno di visita ufficiale e di pellegrinaggio e' stato scelto il giorno 11 di Maggio di ogni anno.